Ricostruzione: entro il 4 aprile è necessario fare l'opzione tra la vecchia e la nuova procedura per i progetti già presentati PDF Stampa E-mail
Adempimenti per la ricostruzione - Ricostruzione
Lunedì 25 Marzo 2013 15:31

 


Il Comune dell'Aquila rende noto che tutti coloro che fino alla data dello scorso 5 marzo 2013 hanno presentato progetti per la ricostruzione degli edifici danneggiati dal sisma, seguendo la precedente procedura di cui alla Legge 77/2009 e successive Ordinanze, Decreti e Circolari, hanno tempo fino alla data del prossimo 4 aprile 2013 per effettuare la cosiddetta “dichiarazione di opzione”.
Potranno cioè scegliere, entro quella data, se procedere con l’istruttoria secondo la precedente normativa oppure adeguare il progetto alla normativa introdotta dal DPCM del 04.03.2012, mantenendo la priorità acquisita nell’ordine dell’originario protocollo.

E’ quanto prevede un avviso dell’Ufficio speciale per la ricostruzione, che richiama le prescrizioni del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 4 febbraio scorso, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 5 marzo. L’avviso in questione sottolinea che, in caso di scelta della nuova procedura, dopo la dichiarazione di opzione, i progetti, redatti secondo le procedure previste dal Decreto in questione, dovranno essere presentati al Comune entro 120 giorni.

L’avviso completo è pubblicato nella pagina “I documenti del responsabile dell’ ufficio” della sezione “L’ufficio speciale per la ricostruzione” dell’area “Il Sisma” del sito internet www.comune.laquila.it.

 

 

Scarica l'avviso

 

Vai alla sezione dell'Ufficio Speciale per la Riciostruzione

 

Fonte: Ufficio stampa del Comune dell'Aquila

 

Tags comune
Ultimo aggiornamento Lunedì 25 Marzo 2013 15:39