L'Aquila rinasce - la ricostruzione dopo il terremoto del 6 aprile 2009
Ultime
Potrà tornare a lavoro il personale delle segreterie scolastiche di elementari, medie e superiori. 
Le strutture sono state messe a disposizione dalla Protezione Civile Abruzzo e posizionate nei piazzali dell’ITIS e del liceo scientifico, nella zona di Acquasanta. E’ qui che si concentra infatti il maggior numero di scuole cittadine.  
I container sono attrezzati per tutte le funzionalità di un ufficio classico e non appena la centrale Telecom, danneggiata dal terremoto, sarà in grado di ripristinare il servizio, saranno dotati anche di linee telefoniche fisse e collegamenti ADSL. 
Fonte: Ufficio stampa della Provincia dell'Aquila. 
Tags provincia
 
Adempimenti per le fasi di ristoro dei danni

Riportiamo integralmente il testo dal sito internet della Protezione Civile:

 

Piano C.A.S.E.: firmato il decreto che individua le aree per i moduli abitativi

Il Commissario Delegato Guido Bertolaso, d'intesa con il Presidente della Regione Abruzzo e con il Sindaco della città dell'Aquila, ha individuato nel decreto n.6 dell'11 maggio 2009 le prime aree destinate alla realizzazione dei moduli abitativi e delle connesse opere di urbanizzazione e servizi per la popolazione colpita dal terremoto in Abruzzo.

 

Tali aree sono state individuate nelle località di Sant’Antonio, Cese di Preturo, Pagliare di Sassa, San Giacomo, Tempera 1, Bazzano, Sant’Elia 1, Sant’Elia 2, Paganica Sud, Roio Piano, Coppito Nord, Sassa-Zona Polivalente NSI, Paganica Nord, Monticchio, Pianola, Collebrincioni, Assergi, Paganica sud 2, Camarda e Arischia, in corrispondenza delle particelle catastali che si trovano in allegato al decreto.

 

I tecnici della struttura commissariale e dei Comuni coinvolti hanno accertato l’idoneità delle aree dal punto di vista della sicurezza sismica, idraulica e idrogeologica, nonché della viabilità di accesso e di una adeguata integrazione con gli spazi destinati ai servizi e al verde pubblico. Nella localizzazione degli insediamenti si è inoltre ritenuto necessario tenere conto della necessità dei destinatari dei moduli abitativi di rimanere nelle vicinanze delle abitazioni di provenienza, rese inagibili dal terremoto.

 

Come previsto dal decreto, la struttura commissariale provvederà agli atti finalizzati all’espropriazione dei terreni individuati per la realizzazione delle strutture provvisorie, che assumono carattere di pubblica utilità e urgenza. Dalla procedura di esproprio sono esclusi i fabbricati ad uso abitativo, esistenti o in costruzione, eventualmente presenti all’interno dell’area individuata.

 

Scarica il Decreto del Commissario Delegato n. 6 dell'11 maggo 2009

 

Scarica la mappa delle aree individuate

 

Vai al sito internet della Protezione Civile

 

Fonte: sito internet del Dipartimento della Protezione Civile.

 

 

 
Censimento dei danni

Il Comune dell'Aquila ha pubblicato il primo elenco degli edifici sottoposti a verifica che hanno riportato l'esito B (Agibilità con provvedimenti).

 

Assieme all'elenco dei fabbricati pubblichiamo anche le comunicazioni del Comune con le indicazioni e le prescrizioni previste.

 

I cittadini che riscontrassero eventuali imprecisioni nei dati pubblicati, potranno segnalarli compilando un modulo reperibile presso i COM  1 (L’Aquila), 3 (Pizzoli), 4 (Pianola) e 5 (Paganica).
Sarà possibile richiedere l’allaccio del gas solo con agibilità ripristinata, seguendo le procedure riportate nei vari notiziari e nelle singole informazioni riportate sul sito internet www.comune.laquila.it.

 

Scarica l'elenco dei primi fabbricati con esito B

 

Scarica la nota del Comune con le indicazioni sulla lettura dell'elenco e le modalità da seguire

 

Vai al sito internet del Comune dell'Aquila

 

Fonte: ufficio stampoa del Comune dell'Aquila.

Tags comune
 
Censimento dei danni

Come già reso noto in data 09.05.2009 dagli organi di stampa e dalla comunicazione divulgata sul sito internet del Comune di L’Aquila www.comune.laquila.it, si provvede a pubblicare l’elenco degli esiti controllati di fabbricati individuabili dall’indirizzo (via e numero civico) e dal numero identificativo del fabbricato stesso, con diffusione anche sugli organi di stampa e nelle tendopoli.
Il Comune contatterà, attraverso il call center di LINEA AMICA ABRUZZO, gli intestatari delle schede di verifica il cui cellulare è reperibile dal censimento della popolazione e dalle richieste di verifica.
I cittadini che saranno contattati potranno ottenere l’allaccio del gas e saranno agevolati in quanto  NON DOVRANNO RICHIEDERE L’ATTESTAZIONE DI AGIBILITA’ perché sarà cura dell’Amministrazione comunale trasmettere all’ENEL rete gas  gli elenchi dei fabbricati agibili.
Si ricorda infine che chi avesse comunque bisogno del singolo provvedimento di attestazione dell’agibilità potrà richiederlo presso la Scuola Primaria “San Francesco” in via Nicola Moscardelli, a partire dal giorno 18 maggio 2009.
I cittadini che riscontrassero eventuali imprecisioni nei dati pubblicati potranno segnalarlo tramite un apposito modulo reperibile presso i COM  1,3, 4 e 5.
Le zone nelle quali è già attivabile l’allaccio del gas sono disponibili sul sito istituzionale del comune  www.comune.laquila.it .
L’Aquila, 11 maggio 2009
        Il Dirigente del Settore Territorio
                       (Dott. Ing. Vittorio Fabrizi)

 

Scarica il terzo elenco degli edifici agibili

Tags comune
 
Adempimenti amministrativi, finanziari, bancari
Dopo il notevole sforzo messo in campo da tutte le Amministrazioni che costituiscono il Sistema di Protezione civile, è in fase di ultimazione la campagna delle verifiche dell’agibilità estesa a tutto il patrimonio edilizio comunale interessato dagli eventi sismici.

In poco più di un mese sono stati eseguiti oltre 30.000 sopralluoghi, di cui oltre 17.000 nel comune di L’Aquila, grazie all’impegno ed alla volontà di migliaia di tecnici. E’ attualmente in corso una campagna di recupero delle ispezioni che non sono state effettuate fino ad oggi, la cui programmazione sarà diffusa tramite gli organi di comunicazione.

E’ stato fatto uno sforzo notevole per mantenere il più possibile aggiornate le basi di dati relative ai sopralluoghi, ma ovviamente in quantità così grandi di dati sono possibili errori, anche se in percentuale minima. Per evitare che tali possibili errori intervengano nella pubblicazione degli esiti,  determinando incresciosi equivoci ed incertezza tra i cittadini, sono in corso ulteriori verifiche e controlli dei dati acquisiti.

A partire da lunedì 11 maggio il Comune dell’Aquila pubblicherà sull’albo pretorio del Comune gli ulteriori esiti controllati di fabbricati individuabili dall’indirizzo (via e numero civico) e dal numero identificativo del fabbricato stesso (pubblicazione anche sul sito www.comune.laquila.it ) , con diffusione agli organi di stampa e nelle tendopoli. Saranno prioritariamente pubblicati gli esiti relativi ad immobili per i quali è immediatamente riattivabile l’utenza del gas, e quelli relativi alle zone in cui è stato suddiviso il territorio comunale, nello stesso ordine utilizzato per i sopralluoghi.

Il Comune, inoltre, contatterà, attraverso il call center di LINEA AMICA ABRUZZO, gli intestatari delle schede di verifica il cui cellulare è reperibile dal censimento della popolazione e dalle richieste di verifica.

I cittadini che saranno contattati potranno ottenere l’allaccio del gas e saranno agevolati in quanto NON DOVRANNO RICHIEDERE L’ATTESTAZIONE DI AGIBILITA’ perché sarà cura dell’Amministrazione comunale trasmettere all’ENEL rete gas  gli elenchi dei fabbricati agibili.

I cittadini reperibili attraverso il cellulare, e che abitano in zone con la rete gas collaudata per l’attivazione, avranno comunicazione del giorno delle verifiche sull’impianto (il cui costo è a carico della Protezione Civile). Gli altri reperibili attraverso il cellulare, saranno comunque informati dell’esito delle verifiche di agibilità e saranno ricontattati quando il gas potrà essere riallacciato.

Si pregano coloro i quali vengano a conoscenza della condizione di agibilità sismica del proprio fabbricato dagli elenchi pubblicati, ma che non siano stati contattati entro quattro giorni dalla pubblicazione, di chiamare il numero verde 803001  per segnalare il proprio numero di cellulare ed essere inseriti nel programma delle verifiche sugli impianti termici.

Chi avesse comunque bisogno del singolo provvedimento di attestazione dell’agibilità potrà richiederlo presso la Scuola Primaria “San Francesco” in via Nicola Moscardelli, a partire dal giorno 18 maggio 2009.

I cittadini che riscontrassero eventuali imprecisioni nei dati pubblicati potranno segnalarli tramite un apposito modulo reperibile presso i COM  1 (Via Scarfoglio) , 3 (Pizzoli, palazzo comunale), 4 (Pianola, centro sportivo) e 5 (Paganica, campo sportivo). Questo modello di segnalazione sarà reso disponibile sul sito istituzionale del Comune, nei prossimi giorni.

Le zone nelle quali è già attivabile l’allaccio del gas sono disponibili sul sito istituzionale della Municipalità, www.comune.laquila.it

      L’Aquila, 9 maggio 2009 
 
 
                                                     Il Dirigente del Settore Territorio

                                                         (Dott. Ing. Vittorio Fabrizi)
 
Fonte: Ufficio Stampa del Comune dell'Aquila. 
Tags comune
 
<< Inizio < Prec. 221 222 223 224 225 226 227 228 229 230 Succ. > Fine >>

Pagina 230 di 234