Sistemazione degli sfollati in case in affitto: ecco l'ordinanza PDF Stampa E-mail
Notizie - Adempimenti amministrativi, finanziari, bancari
Lunedì 18 Maggio 2009 08:40

Ordinanza n. 3769 del 15 maggio 2009

 

Tra le soluzioni temporanee per le famiglie le cui prime case sono state distrutte o dichiarate inagibili, l’ordinanza n. 3769 del 15 maggio permette di andare a vivere in affitto a spese dello Stato in appartamenti sfitti o non utilizzati su tutto il territorio dell’Abruzzo. La condizione è di non disporre di altre soluzioni abitative all’interno della regione. 
  
Le case saranno assegnate dai Sindaci in base a criteri di priorità che tengono conto della vicinanza dell’immobile al Comune di residenza, di quanto è numeroso il nucleo familiare, e se ne fanno parte disabili, anziani e bambini. Saranno la Protezione civile e i Sindaci a individuare queste case, arredate e dotate di impianto di riscaldamento. Il contratto di affitto tra i proprietari delle case disponibili e i beneficiari del provvedimento sarà regolato secondo un modello di convenzione che è contenuto nell’ordinanza. 
  
I contratti di affitto sono previsti di 6 mesi, rinnovabili fino a 18 mesi e i canoni, a meno di diversa dichiarazione di congruità, vanno dai 400 fino agli 800 euro a seconda della grandezza dell’appartamento. Il Comune a pagherà gli affitti e solo gli oneri condominiali sono a carico dell’affittuario. Ovviamente, chi usufruirà di questo provvedimento non avrà l’indennità di autonoma sistemazione.

Scarica l'ordinanza n. 3769 del 15 maggio 2009

Fonte: sito internet della Protezione Civile. 

Ultimo aggiornamento Lunedì 18 Maggio 2009 09:21